Quando il gioco incontra l’ospedale

Offrire delle attività di gioco ai bambini e ai ragazzi ricoverati è un’occasione che permette di conoscere ed agire in una realtà distante da quella quotidiana in cui al centro ci sono i desideri e le necessità dei degenti; così come nel contesto scolastico, anche in Ospedale il bambino deve sentirsi amato e soprattutto non giudicato.

Leggi il percorso di Federica Montagna, laureata in Scienze della Formazione Primaria e volontaria dell’Associazione Giocamico di Parma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.