I problemi sono lo stimolo per pensare

pastelli a cera

Nella prima settimana di scuola a distanza non sapevamo come poter raggiungere i nostri bambini. Nel nostro Istituto purtroppo non era attiva nessuna classe virtuale. Avevamo solo il contatto della rappresentante di classe e alcune email dei genitori, ma questo non era sufficiente. Decidiamo di non perdere tempo e di attivare una email di classe e di mandare una lettera e un video per ristabilire una relazione.

Leggi tutta la testimonianza di Sofia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.